Will P. (p_will) wrote,
Will P.
p_will

  • Mood:
  • Music:

Mala tempora currunt

BRAVA GENTE DELLA FLIST! Amate la geografia? Odiate la geografia? Vi fa incredibilmente schifo ma vi rendete comunque conto della sua IMPORTANZA, come me?
ALLORA FIRMATE LA PETIZIONE A FAVORE DEL SUO INSEGNAMENTO. Firmate a nome vostro, dei vostri genitori, fratelli e cugini, a nome di quella zia che non sentite da sei anni e del vicino di casa, firmate pure a nome del gatto.
Questa generazione già non sa tutte le province d'Italia, la prossima non saprà nemmeno trovarsi le punte dei piedi.


Other than that, sono andata a leggermi la graziosa riforma di madame Gelmini - stranamente sul sito del ministero e non sul suo profilo di netlog - che non so perchè non mi fosse capitata sott'occhio prima, visto che è di metà 2009. Ministero dell'Istruzione, c'è davvero qualcosa che non va nella maniera in cui diffondi le notizie.
Ma lasciate che ne commenti qualche passaggio con voi :D

Con questa riforma si vuole:
- fornire maggiore sistematicità e rigore e coniugare tradizione e innovazione;
- razionalizzare i piani di studio, privilegiando la qualità e l’approfondimento delle materie di studio;
- caratterizzare accuratamente ciascun percorso liceale;
- riconoscere ampio spazio all’autonomia delle istituzioni scolastiche;
- consentire una più ampia personalizzazione, grazie a quadri orari ridotti che danno allo studente la possibilità di approfondire e recuperare le mancanze.

Punizione, signor Potter, non si copia! La prima riga spunta fuori direttamente da un discorso della Umbridge.
Notate invece il discorso della caratterizzazione, vi farà grattare la testa più avanti quando verranno fuori misure specifiche prese indiscriminatamente per indirizzi diversi. What's coherence?

Liceo classico: Con la riforma sarà finalmente introdotto l’insegnamento di una lingua straniera per l’intero quinquennio.
...io perchè sono cinque anni che ne studio DUE, allora? Francese è una sperimentazione, ma inglese non era già obbligatorio? O.ò

Liceo scientifico: Oltre al normale indirizzo scientifico le scuole potranno attivare l’opzione scientifico tecnologica che consentirà l’approfondimento della conoscenza di concetti, principi e teorie scientifiche e di processi tecnologici, anche attraverso esemplificazioni operative.
Ministra, non so come dirglielo: c'è già. Si chiama istituto tecnico. Lo so, è stata una sorpresa anche per me, si faccia pure portare i sali.

Liceo musicale e coreutico:
e non metto nemmeno la descrizione. Una parola sola: STRONZATA.

Liceo delle scienze umane: Sostituisce il liceo sociopsicopedagogico portando a regime le sperimentazioni avviate negli anni scorsi.
Lo so che "sociopsicopedagogico" è un nome lungo, brutto e cattivo, ma che senso ha cambiare solo il nome?

- valorizzazione della lingua latina. Il latino è presente come insegnamento obbligatorio nel liceo classico, scientifico, linguistico e delle scienze umane; come opzione negli altri licei;
QUESTA È UNA STRONZATA IMMANE. Ho un cugino che fugge da un futuro "liceo tecnico-scientifico" perchè gli toglieranno il latino, è così che lo valorizzate?

- incremento orario della matematica, della fisica e delle scienze per irrobustire la componente scientifica nella preparazione liceale degli studenti (gli insegnamenti di fisica e scienze possono essere attivati dalle istituzioni scolastiche anche nel biennio del liceo classico);
Benchè la possibilità di avere un quinquennio di scienze sia interessante, ci rendiamo conto che non si possono valorizzare tredici cose insieme se allo stesso tempo si vuole dare un'impronta più specialistica ai licei? Se al socio mi devi "valorizzare il latino", non mi puoi aumentare anche le ore di matematica/fisica/scienze. Materialmente, le due cose si scontrano.

- insegnamento, nel quinto anno, di una disciplina non linguistica in lingua straniera, che ci allinea alle migliori esperienze del resto d’Europa.
OMMIODDIO CHE STRONZATA IMMANE ANCHE QUESTA. Sono d'accordo col potenziamento di almeno una lingua straniera, ma non di questa specie di balorda interdisciplinarità.
Gli studenti non sanno l'italiano. L'italiano. È una cosa dimostrata, ci sono i dati, ci sono studenti universitari che vengono bocciati agli esami perchè non capiscono di che si parla e laureati che vengono bocciati ai concorsi perchè incapaci di esprimersi nella loro lingua. Nonmiricordodove (scusate, se serve controllo) tutti i partecipanti ad un concorso sono stati bocciati agli scritti. Tutti. TUTTI LAUREATI.
Ora, come si pretende che questa gente impari la matematica in inglese? Arte in francese? Come si pretende che una generazione che è stata preparata malissimo nella propria lingua madre sia poi capace di insegnare qualcosa in un'altra lingua alla generazione successiva? Non ci saranno gli insegnanti in grado! E conoscendo il sistema d'istruzione italiano, i professori inadeguati non verranno cacciati, ma buttati dentro a rovinare ragazzi e occupare il posto di veri insegnanti validi.
Gli italiani non sanno comunicare col resto d'Europa, è vero, ma cercate di insegnargli prima a comunicare tra loro.

- Sarà valorizzata la qualità degli apprendimenti piuttosto che la quantità delle materie. [...]
Oh, magari.

Più frequento il sito del MIUR, più mi abbatto.

Nota divertente: avevo trovato la notizia della riforma nella home di Virgilio, e c'era anche un test "Misura il tuo inglese!" tra i link correlati. Misuro il mio inglese, e trovo "stare alla larga" tradotto come "keep cleaN".
Perplessa, vado a controllare, e trovo che sì, dovevo ricordarmi bene: quello è "keep cleaR".
E no, non è errore di battitura. Su una tastiera N e R non sono così vicine :)
*piange*
Tags: misc: rant, misc: seriousness, misc: wtf, real life, rl: school
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    default userpic
  • 2 comments